…il ”ritorno” di Marcella Bella!

0
19
views
Marcella Bella vs. Kevin Lyttle

Marcella Bella vs. Kevin LyttleIl mash up di oggi vede protagonisti Marcella Bella e Kevin Lyttle

gli ”ingredienti” da me utilizzati sono stati Nell’aria di Marcella Bella alla quale ho chiesto in prestito la linea strumentale conservando solo i cori …ahimè lei non è presente!

ah ah ah

…il pezzo è nella velocità originale dei 96 bpm …in più l’ho abbassata di mezzo tono per portarla all’altezza di Kevin Lyttle del quale ho utilizzato la sola linea vocale conservandola nella tonalità originale

…lui ovviamente è stato rallenato parecchio rispetto alla velocità originale per portarlo al tempo di Marcella!

ho scelto queste due canzoni proprio per il fatto che ritengo corrano sulla stessa linea d’onda! quale?!

…le allusioni!

CURIOSITA’:

Nel 1983 Mogol scrive per Marcella Bella Nell’aria, sempre su musiche di Gianni Bella. Per Marcella è praticamente uno spartiacque nella carriera: il grande successo di questa canzonediviene simbolo di una definitiva e fortunata svolta sexy. Ancora oggi Nell’aria continua ad essere riproposto nelle discoteche come un cult, un vero simbolo degli anni Ottanta.

Turn Me on è il primo singolo di Kevin Lyttle estratto dal suo album di debutto. La canzone è in origine una ballata di genere soca registrata nel 2001, ma rilasciata soltanto nel 2003.

Articolo precedenteGoldfrapp vs. Gotye – Rocket that I used to know
Prossimo articoloLeona Lewis vs. Queen
Oceanboy si cimenta nella particolare tecnica del MASH UP!, tra le più diffuse tra i dj amanti del 2.0, che consiste nell'unire due o più canzoni di artisti, spesso distanti tra loro vuoi per genere piuttosto che per vocalità grazie all'ausilio di software e campionatori musicali. Il risultato finale è tanto più spiazzante quanto più è lontana la distanza fra gli artisti e le canzoni che utilizza nella realizzazione dei suoi mash up. E' un gioco sfizioso perché dimostra i mille punti di connessione possibili tra musiche che non cverrebbe mai in mente di associare. Ovviamente, molto sta alla fantasia, ma soprattutto alla perizia di cui è dotato chi dà vita a queste vere e proprie manipolazioni sonore. Il ''prodotto'' può dirsi ben confezionato, nel momento in cui questa fusione audio è corroborata dalle immagini video, dall'incursione e sovrapposizione dell'uno sopra l'altro. Sul web è già attiva una vera e propria scena musicale, essendo ormai in molti quelli che creano e quelli che vanno a caccia di queste creazioni. Ci vuole un giusto equilibrio tra gusto ed immaginazione per non scivolare in rigurgiti pacchiani: un registro giusto, che sembra non mancare a Oceanboy, come dimostrano gli altri esperimenti presenti nel suo canale ufficiale youtube.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here