Lucio Battisti vs. Röyksopp

Tra i più grandi, influenti e innovativi cantanti italiani, Lucio Battisti è considerato una delle massime personalità nella storia della musica leggera italiana sia come compositore e interprete della propria musica, sia come compositore per altri artisti in questo MASHUP incontra le sonorità "calde" del duo norvegese dei Röyksopp band avanguardia della musica elettronica del downbeat che si combina con elementi della musica house, drum and bass e suoni Afro-americani.

0
135
views
Lucio Battisti_Röyksopp
Lucio Battisti_Röyksopp

Lucio Battisti_Röyksopp

A circa 10 anni da quando l’ho realizzato resta il MASHUP che più mi ha dato soddisfazioni ed al quale sono sicuramente più affezzionato.

Anche a distanza di tempo lo trovo ancora estremamente valido ed attuale.

La cosa incredibile è che la realizzazione avvenne in modo estremamente semplice:

mi bastò campionare alcune porzioni del brano dei Röyksopp in modo da poterle poi utilizzare come base strumentale una volta ricollocate nella naturale struttura di “What Else is There?” successivamen in corrispondenza delle stesse ho fatto poi scorrere l’acapella di “Con il nastro Rosa” nella versione di Dub-J (feat. David Too).

Una voce pazzesca quella del cantante scelto da Dub-J che a mio avviso è mooolto simile a quella di Battisti!

Sicuramente Lucio Battisti è uno degli artisti italiani “universali” per eccellenza.

Penso sia praticamente impossibile non aver cantato almeno una volta nella vita una sua canzone di Battisti. Chiunque sia nato o cresciuto in Italia conosce almeno qualcuna delle sue melodie delle parole delle sue canzoni.

Leggevo su Wikipedia che si stima che ad oggi abbia venduto oltre 25 milioni di dischi.

A quasi 20 anni dopo la sua scomparsa, avvenuta il 9 settembre 1998, a 55 anni, il suo ricordo e la sua musica restano saldamente nella storia della musica popolare italiana.

 

Articolo precedenteYouTube “cambia” logo
Prossimo articoloAlbano & Romina vs. Moderat …la mia versione del famoso MASHUP
Oceanboy si cimenta nella particolare tecnica del MASH UP!, tra le più diffuse tra i dj amanti del 2.0, che consiste nell'unire due o più canzoni di artisti, spesso distanti tra loro vuoi per genere piuttosto che per vocalità grazie all'ausilio di software e campionatori musicali. Il risultato finale è tanto più spiazzante quanto più è lontana la distanza fra gli artisti e le canzoni che utilizza nella realizzazione dei suoi mash up. E' un gioco sfizioso perché dimostra i mille punti di connessione possibili tra musiche che non cverrebbe mai in mente di associare. Ovviamente, molto sta alla fantasia, ma soprattutto alla perizia di cui è dotato chi dà vita a queste vere e proprie manipolazioni sonore. Il ''prodotto'' può dirsi ben confezionato, nel momento in cui questa fusione audio è corroborata dalle immagini video, dall'incursione e sovrapposizione dell'uno sopra l'altro. Sul web è già attiva una vera e propria scena musicale, essendo ormai in molti quelli che creano e quelli che vanno a caccia di queste creazioni. Ci vuole un giusto equilibrio tra gusto ed immaginazione per non scivolare in rigurgiti pacchiani: un registro giusto, che sembra non mancare a Oceanboy, come dimostrano gli altri esperimenti presenti nel suo canale ufficiale youtube.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here