Marco Mengoni vs. One Republic

0
68
views
Marco Mengoni vs. One Republic
Marco Mengoni vs. One Republic

Marco Mengoni vs. One Republic

Uscita lo scorso 16 ottobre, “Ti ho voluto bene veramente”, di Marco Mengoni anticipava il suo nuovo album di inediti uscito poi a dicembre, presto in testa in tutte le classifiche ufficiali.

In questa nuova canzone ritroviamo lo stesso team di “Guerriero”, il singolo apripista dell’intero progetto “Parole in circolo”: vale a dire lo stesso Marco Mengoni insieme a Fortunato Zampaglione (Tiromancino) alla scrittura e Michele Canova alla produzione …per la serie “squadra che vince non si cambia!”

Il brano come avrete notato tutti, a livello di sonorità e di produzione non si discosta molto da “Guerriero”: si tratta di una ballata pop che parte decisamente in sordina per poi decollare ad alta quota! L’arrangiamento apparentemente semplice e scarno mette in piena evidenza la voce di Mengoni.

In questo ideale duetto ho chiamato ad affiancare Marco niente meno che Ryan Tedder dei One Republic con il brano “Apologize” di qualche annetto fa, a mio giudizio sempre molto molto attuale!

Basta parole vi lascio ora alla mia musica! …Buon VideoAscolto!

Articolo precedenteAntonello Venditti vs. Backstreet Boys
Prossimo articolo“Cieli Immensi” di Patty Pravo è un Plagio di “Only time” di Enya
Oceanboy si cimenta nella particolare tecnica del MASH UP!, tra le più diffuse tra i dj amanti del 2.0, che consiste nell'unire due o più canzoni di artisti, spesso distanti tra loro vuoi per genere piuttosto che per vocalità grazie all'ausilio di software e campionatori musicali. Il risultato finale è tanto più spiazzante quanto più è lontana la distanza fra gli artisti e le canzoni che utilizza nella realizzazione dei suoi mash up. E' un gioco sfizioso perché dimostra i mille punti di connessione possibili tra musiche che non cverrebbe mai in mente di associare. Ovviamente, molto sta alla fantasia, ma soprattutto alla perizia di cui è dotato chi dà vita a queste vere e proprie manipolazioni sonore. Il ''prodotto'' può dirsi ben confezionato, nel momento in cui questa fusione audio è corroborata dalle immagini video, dall'incursione e sovrapposizione dell'uno sopra l'altro. Sul web è già attiva una vera e propria scena musicale, essendo ormai in molti quelli che creano e quelli che vanno a caccia di queste creazioni. Ci vuole un giusto equilibrio tra gusto ed immaginazione per non scivolare in rigurgiti pacchiani: un registro giusto, che sembra non mancare a Oceanboy, come dimostrano gli altri esperimenti presenti nel suo canale ufficiale youtube.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here