Takagi & Ketra – L’Esercito del Mash

  • 0
Takagi_Ketra_MashUp

Takagi & Ketra – L’Esercito del Mash

Takagi_Ketra_MashUp

Dopo aver prodotto Nu juorno buono (di Rocco Hunt), Roma-Bangkok (Baby K-Giusy Ferreri), Vorrei ma non posto (Fedez e J-Ax), per molti sono una fabbrica dei tormentoni. Sto parlando di Takagi & Ketra.

Alessandro Merli (Takagi) , 43 anni, ex Gemelli Diversi, e Fabio Clemente (Ketra), 31, ex Boom Da Bash.

Sono in coppia dal 2012 , e dopo aver scritto e prodotto brani per tantissimi artisti e collezionato successi a suon di dischi d’oro e di platino, Takagi & Ketra si lanciano in prima persona con L’esercito del selfie un brano che si candida al ruolo di tormentone estivo, un singolo dal ritornello irresistibile cantato da due artisti d’eccezione Lorenzo Fragola e Arisa.

Le voci dei due featuring si fondono perfettamente con un sound dal sapore anni sessanta completamente remixato in chiave “new vintage”

Proprio per questo ho deciso di realizzare un MashUp con Ben E. King e la sua Stand by Me Charlie Puth feat. Meghan Trainor con la sua Marvin Gaye

Share

About Author

Oceanboy

Oceanboy si cimenta nella particolare tecnica del MASH UP!, tra le più diffuse tra i dj amanti del 2.0, che consiste nell'unire due o più canzoni di artisti, spesso distanti tra loro vuoi per genere piuttosto che per vocalità grazie all'ausilio di software e campionatori musicali. Il risultato finale è tanto più spiazzante quanto più è lontana la distanza fra gli artisti e le canzoni che utilizza nella realizzazione dei suoi mash up. E' un gioco sfizioso perché dimostra i mille punti di connessione possibili tra musiche che non cverrebbe mai in mente di associare. Ovviamente, molto sta alla fantasia, ma soprattutto alla perizia di cui è dotato chi dà vita a queste vere e proprie manipolazioni sonore. Il ''prodotto'' può dirsi ben confezionato, nel momento in cui questa fusione audio è corroborata dalle immagini video, dall'incursione e sovrapposizione dell'uno sopra l'altro. Sul web è già attiva una vera e propria scena musicale, essendo ormai in molti quelli che creano e quelli che vanno a caccia di queste creazioni. Ci vuole un giusto equilibrio tra gusto ed immaginazione per non scivolare in rigurgiti pacchiani: un registro giusto, che sembra non mancare a Oceanboy, come dimostrano gli altri esperimenti presenti nel suo canale ufficiale youtube.

Leave a Reply